Passaggio a GA4. Non perdere i dati storici: usa Matomo! - Humankey Digital Agency

Passaggio a GA4. Non perdere i dati storici: usa Matomo!

Passaggio a GA4. Non rischiare di perdere i dati e di violare il GDPR. L’alternativa è Matomo!
matomo
Condividi:
Condividi:

Indice

L'alternativa a Google Analytics è Matomo!

Ora più che mai, dopo il provvedimento del Garante per la privacy, chi si occupa di marketing è alla ricerca di piattaforme di analisi alternative a Google Analytics.

Sempre di più sono gli inconvenienti e le limitazioni, soprattutto da quando Google ha annunciato il tramonto di Universal Analytics.

Il 1° luglio 2023, le proprietà di Universal Analytics smetteranno di elaborare nuovi hit, costringendo gli utenti a passare Google Analytics 4.

Progresso naturale?

Gli esperti di marketing dovrebbero vagliare con cura le soluzioni alternative, dal momento che – nonostante le rassicurazioni fornite da bigG – continuano ad esserci aree grigie attorno alla privacy e alla proprietà dei dati.

Inoltre, Google Analytics 4 non semplifica le cose. Infatti, senza la migrazione dei dati o dei tag, tutti i dati storici di Universal Analytics non verranno trasferiti alla nuova piattaforma.

Se l’alternativa è raccogliere dati da zero, siamo sicuri che passare a un nuovo software analitico non sia la scelta migliore?

La buona notizia è che qualsiasi gestore di sito web che utilizza Universal Analytics può importare questi dati in Matomo utilizzando il plug-in di importazione. Sarà facile così ridurre interruzioni e conservare anni di dati.

Quindi, ci sono due ragioni principali per cui dovresti considerare questa alternativa:

  • Violazioni del GDPR: recenti sentenze hanno ritenuto Google Analytics illegale in Francia e Austria ed è probabile che questa tendenza continui in tutta l'UE.
  • Perdita di dati: gli utenti che passano a Google Analytics 4 non possono migrare i propri dati da Universal Analytics.

Migra da Google Analytics e importa i dati in Matomo

Il plug-in di importazione di Google Analytics importa i rapporti di Google Analytics in un'istanza Matomo.

Cosa fa praticamente il plug-in?

Una volta eseguita l’importazione, la proprietà Google Analytics viene automaticamente creata come sito web in Matomo e tutti i rapporti storici in GA verranno importati in modo da poter visualizzare tutti i dati.

Ecco i sei passaggi che dovrai compiere per effettuare la migrazione.

  • Assicurati di utilizzare l'ultima versione di Matomo e il plug-in di importazione di Google Analytics. Se utilizzi Matomo Cloud, il plug-in è installato per impostazione predefinita. Se ospiti autonomamente Matomo, puoi installare il plug-in in pochi clic.
  • Imposta l'importazione di Google Analytics in Matomo
  • Segui i passaggi nella guida per l'utente "Importa i dati di Google Analytics" per iniziare. Segui i passaggi di "Installazione" per a) Creazione della configurazione del client OAuth di Google e b) Autorizzazione di Matomo.
  • Pianificare l'esecuzione dell'importazione di Google Analytics. Per maggiori dettagli, consultare la sezione "Esecuzione dell'importazione di Google Analytics" della guida sopra.
  • Procedi con l'incorporamento del codice di monitoraggio Matomo nel tuo sito web. Ora che il nuovo sito web è stato creato per l'importazione, puoi utilizzare il codice di monitoraggio JavaScript Matomo per questo sito web appena creato.
  • Verifica che il tuo sito Web sia ora tracciato correttamente in Matomo. Verifica di poter vedere le tue visite e gli altri visitatori in tempo reale (se non visualizzi i dati, usa questa faq ).
  • Aggiorna il processo di importazione e imposta la "Data di fine" sulla data odierna. Quindi l'importazione dei dati interromperà ora che stai tracciando i dati direttamente in Matomo. Se non esegui questo passaggio, i dati continueranno a essere importati da GA e potrebbero causare conflitti con i dati attualmente monitorati in Matomo.

Completa la configurazione di Matomo

  • Ricontrolla di aver implementato correttamente il monitoraggio Matomo. Tutte le conversioni degli obiettivi funzionano ancora e il monitoraggio dei dati è come previsto? Anche le dimensioni personalizzate vengono tracciate come previsto?
  • Importa le parole chiave dei motori di ricerca, così puoi visualizzare in Matomo tutte le parole chiave dei motori di ricerca.
  • Se ti trovi in ​​Francia, puoi seguire questi passaggi per tracciare tutti gli utenti senza bisogno del consenso utilizzando la modalità di esenzione dal consenso CNIL.

Se vuoi evitare le insidie ​​di GA4 e stai pensando di migrare da Universal Analytics a Matomo, continua a leggere il nostro articolo e ti daremo altre buone motivazioni per farlo!

Matomo e cookie: un’alternativa sicura.

Con Matomo On-Premise, la soluzione che prevede l’installazione su un server gestito direttamente da Matomo, i cookie diventano di prima parte. Con Google Analytics saranno sempre di terza parte e questo può porre delle problematiche serie in termini di rispetto delle linee guida del Garante Privacy sui cookie.

Attenzione: con la soluzione cloud di Matomo, i cookie sono ancora di terza parte! Per questo motivo, è sempre meglio preferire la strada self-hosted.

In ogni caso, è disponibile la lista di cookie impostati da Matomo che è possibile utilizzare per capire meglio come compilare le informative sull'uso dei cookie per il nostro sito web o applicativo.

Matomo è conforme al GDPR?

Se configurato in modo corretto sicuramente sì. Se Matomo è installato su un server in Europa e i dati vengono raccolti in Europa non c’è assolutamente nessun rischio di incorrere in sanzioni.

Diversamente, se i dati vengono raccolti in Europa e poi vengono rimandati a un server negli Stati Uniti nel quale abbiamo installato Matomo, allora il rischio è quello di violare il GDPR per colpa dell'installazione errata, non del software.

Quindi abbiamo il 100% di controllo su quello che viene fatto da Matomo. Essendo un software open source possiamo sapere esattamente quello che viene fatto nel back-end.

La proprietà dei dati garantisce livelli di privacy più elevati in quanto questi ultimi rimangono all'interno del proprio server senza che vengano ceduti all'esterno.

Le stesse cose non possiamo farle con Google Analytics. Possiamo, infatti, richiedere la cancellazione dei dati, ma non ne possediamo il pieno controllo. In più, non abbiamo alcun modo di sapere cosa venga fatto con i dati raccolti tramite il nostro sito internet.

Matomo è facilmente configurabile per seguire anche le più severe leggi sulla privacy come GDPR, HIPAA, CCPA , LGPD e PECR.

Ecco come:

  • Il meccanismo di opt-out di Matomo consente agli utenti di disattivare il monitoraggio dell'analisi web;
  • È possibile configurare l'analisi per la conservazione dei dati di dati grezzi e report aggregati;
  • Gli utenti possono rendere anonimi gli indirizzi IP e implementare altre tecniche di anonimizzazione dei dati;
  • Matomo può rispettare l'impostazione DoNotTrack;
  • Gli utenti possono impostare Matomo in modo che non elabori dati personali o PII (informazioni di identificazione personale);
  • È facile impostare date di scadenza più brevi per i cookie di tracciamento;
  • Matomo ti consente di disabilitare il registro delle visite e il profilo del visitatore;
  • Gli utenti non vengono tracciati sui siti Web a meno che non siano specificamente abilitati;
  • Matomo può essere utilizzato anche senza banner di consenso ai cookie (a differenza di Google Analytics, che avrà sempre bisogno del consenso dell'utente per il tracciamento);
  • Matomo è stato approvato dall'Autorità francese per la protezione dei dati (CNIL) come uno dei pochi strumenti di analisi web che possono essere utilizzati per raccogliere dati senza il consenso al tracciamento.

Questa guida ti è stata utile? Se hai bisogno di un consiglio o di un aiuto, scrivici!

Potrebbe interessarti:
app e privacy

App e privacy: quali rischi corriamo?

Facebook e instagram illegali

Facebook e Instagram: rischio chiusura?

Iubenda

Guida all’implementazione di Iubenda per Matomo

cookiebot

Guida all’implementazione di Cookiebot per Matomo