Stranger Things: a Roma e Milano succedono “Cose Strane” - Humankey Digital Agency

Stranger Things: a Roma e Milano succedono “Cose Strane”

stranger things
Condividi:
Condividi:

Indice

La premiere organizzata in tutto il mondo per l’uscita su Netflix della quarta stagione di Stranger Things ha lasciato il segno. Anche in Italia. Ad esempio, a Milano, Piazza Duomo ha fatto un salto nel passato ritornando nei mitici anni Ottanta, e precisamente nel ormai lontano 1986, epoca in cui è ambientata la serie cult di Netflix.

L'Ambient marketing e Stranger Things

Per l’occasione, tutte le facciate dei palazzi della Piazza Duomo e l’antico Palazzo Carminati hanno subìto un’operazione di restyling urbano.

I passanti e i fan della serie, che hanno partecipato alla premiere, hanno vissuto un’esperienza estraniante osservando quelle che erano le tipiche cartellonistiche e pubblicità urbane dei più famosi brand degli anni 80. Inoltre, tra le numerose esperienze a tema Stranger Things, Milano ha funto da scenografia per la pista di pattinaggio Rink-o-mania e ha allestito un autobus con foto opportunity che riproduce il Sottosopra. Direttamente dagli anni Ottanta, taxi gialli, cabine telefoniche e un'edicola che distribuirà l'Hawkins Post.

A Roma invece, la premiere della quarta stagione della serie cult di Netflix ha visto l’attrice romana Claudia Gerini al centro di un siparietto improvvisato in cui ha riadattato per l’occasione il mitico sketch comico de “Lo famo strano!” da lei inscenato nel film di Carlo Verdone “Viaggio di Nozze” utilizzando i nomi e le ambientazioni della serie televisiva americana.

Insomma, “Stranger Duomo” e “o’ famo Stranger, questi i nomi degli eventi organizzati a Milano e a Roma da Netflix, rappresentano degli ottimi esempi di “Ambient Marketing” e rappresentano un’ottima occasione per spiegare in cosa consiste questa tipologia di Marketing.

Cos'è l'Ambiente Marketing?

Per Ambient Marketing si intende una forma di marketing non convenzionale basata su creatività e sorpresa che sfrutta luoghi e tempi della vita quotidiana per raggiungere e impressionare il pubblico.
Per spiegarlo meglio, l’Ambient Marketing adopera media inediti che diventano un tutt’uno con il messaggio che vogliono promuovere, oppure utilizzano mezzi tradizionali usati in modo inusuale per:

  • Diffondere il messaggio pubblicitario in modo sensazionale, spiazzante, provocatorio.

Questo primo obiettivo calza a pennello con il format scelto dall’evento “Stranger Duomo” per il lancio della quarta stagione della serie Netflix di Stranger Things. Infatti, il messaggio che si vuole promuovere viene calato nel mondo reale attraverso un’operazione di stravolgimento e restyling dell’ambiente urbano con elementi ripresi dal mondo del brand – e in questo caso della serie televisiva.

  • Raggiungere il destinatario dove e quando meno se lo aspetta.

Sono stimoli efficaci proprio perché arrivano al consumatore in maniera inaspettata, ovvero colpiscono momenti o ambienti in cui non ci si aspetta di ricevere un messaggio pubblicitario. Infatti l’esperienza immersiva in cui si sono trovati i fan della serie è divenuta una grande esaltazione del franchise di Stranger Things e una sponsorizzazione di Netflix.

  • Far vivere al pubblico un’esperienza memorabile che può essere facilmente raccontata e diventare notiziabile per i media.

In pratica, l’ambient marketing è efficace quando riesce a trasformare un’azione promozionale sul territorio in un evento virale, capace di sorprendere e avviare il passaparola. E infatti, la notizia degli eventi organizzati a Milano e a Roma è rimbalzata sui social media generando un’elevata viralità sulla stampa tradizionale, web e su tutti i social media.

Potrebbe interessarti:
garante privacy

Elezioni, il Garante Privacy chiede chiarimenti a Meta

BeReal: l’App social di cui tutti parlano

app e privacy

App e privacy: quali rischi corriamo?

Facebook e instagram illegali

Facebook e Instagram: rischio chiusura?

matomo

Passaggio a GA4. Non perdere i dati storici: usa Matomo!